CLUB ITALIA - LA STORIA


Club Italia è un'associazione sportivo-culturale che nasce nel 1985, su iniziativa di alcuni appasionati cultori dell'automobilismo.
Attualmente conta, per statuto sociale, solo 60 soci, tra i quali possiamo ricordare Paolo Cantarella, Luca Cordero di Montezemolo, Piero Ferrari, Mauro Forghieri, progettista di tante vittoriose Ferrari, e numerosi altri esponenti dell'industria, della finanza e della cultura Italiana, tutti uniti da una grande passione per l'automobile.

Club Italia non è però soltanto promotore d'immagine per l'auto Italiana e non opera esclusivamente attraverso l'attività sportiva o la presenza ad importanti manifestazioni: per tale motivo ha sviluppato lo studio di nuove soluzioni nella realizzazione di versioni speciali di grande serie.



In quest'ottica rientrano il prototipo di un'Alfa Romeo familiare ad alte prestazioni e la speciale versione della FIAT "Tipo 16 valvole" presentata nel 1988 nella piazzetta di Portofino.
Nel 1992 in collaborazione con la Lancia, è stato prodotta una speciale versione della Delta Integrale riservata ai soci, che, oltre a divenire un oggetto da collezione, è servita da prototipo base per la fortunata serie di versioni speciali destinate ad un più vasto pubblico di appasionati. Tale è stato il successo della "Lancia Delta Integrale Club Italia" che nel 1995, anche la Ducati ha voluto abbinarsi al Club per produrre una esclusiva serie numerata del proprio modello "Monster 900", creando un altro cult-object, la "Ducati Club Italia".
Nel 1996 è stata presentata la "Fiat Barchetta Club Italia", un interessantissimo ed elegantissimo studio sviluppato in esclusiva per i soci del Club, in collaborazione con il "Centro Stile Fiat", ricercando particolari sofisticati della tradizione automobilistica italiana: anche questo progetto potrebbe essere in futuro la base per una produzione di piccola serie.