CLUB ITALIA - LE COLLABORAZIONI


Alfa Romeo 4C "Club Italia"

Caro Amico,
come ti avevo anticipato durante la cena che ha festeggiato i 25 anni del Club, Ti spedisco in allegato un cofanetto che contiene oltre alle foto della Alfa Romeo 4C Club Italia, le sue caratteristiche tecniche ed estetiche che la contraddistinguono, il prezzo d'acquisto chiavi in mano e come diventarne felici possessori. Sono certa che questo particolare modello riscuoterà un grande successo e la serie limitata la farà diventare rapidamente un must del collezionismo automobilistico. Il Club Italia ha inoltre, in fase di studio, una serie di eventi che metterà a disposizione dei pochi fortunati Soci possessori che incentiveranno la sua immagine. Termino questa mia breve presentazione e Ti sottolieno che questa nostra operazione condotta a compimento con l'aiuto di tutti sottolinea ancora una volta l'obbiettivo principale del nostro Club che recita: "Promuovere la valorizzazione, la conservazione, il reperimento, la ricerca, la movimentazione delle automobili italiane storiche e non, comprese nelle categorie Turismo, Gran Turismo, Prototipi e Corsa ".
Di quanto fatto condivido con voi la gioia e ne sono molto orgogliosa.

Un caro saluto,

Monica Mailander Macaluso



Concept e contenuti della Alfa Romeo 4C "Club Italia"

L'obbiettivo dell'intervento è stato quello di

sottolineare la pura sportività e la bellezza ed eleganza essenziale della Alfa Romeo 4C offrendo agli appassionati del Club Italia una Supercar unica per stile e prestazionalità.

IN TALE LOGICA

  
  • per quanto riguarda prestazionalità
abbiamo incrementato l'impiego di materiali ultraleggeri come:  
  • il carbonio  (per il tetto, le appendici aerodinamiche anteriori, coprifari anteriori, specchietti retrovisori spoiler posteriore)
  • il titanio (per gli speciali scarichi centrali)
Arrivando ad un risparmio del peso di circa il 60% di quello di ciascun componente di serie.   
  • per quanto riguarda gli interventi di stile
abbiamo lavorato all'interno del concept della 4C e cioè:

"nessuna concessione all'estetica è fine a se stessa"

cercando tuttavia di coniugare il più possibile ogni singolo intervento con un concetto di eleganza ed esclusività in coerenza con le attese del Club Italia.
  • Abbiamo scelto come colore esclusivo il "rosso alfa romeo corse vintage" utilizzato dalle vecchie vetture da corsa Alfa Romeo fine anni 60.
  • Abbiamo impreziosito graficamente alcuni elementi quali i coprifari in carbonio anteriori e gli specchietti retrovisori apponendo un elemento grafico del quale siamo tutti orgogliosi: i colori dell bandiera italiana a sottolineare che una supercar unica e favolosa come la 4C non poteva che essere il frutto della capacità tecnica dello stile italiano.
  • Abbiamo personalizzato la vettura apponendo sui parafanghi anteriori e sulla plancia fronte passegero lo stemma Club Italia, sulle fiancate posteriori la scritta "4C Club Italia".
  • infine su ogni vettura verrà personlizzata apponendo una specifica targhetta posizionata sul brancardo lato guida riportante il numero di serie progressivo.
Desidero infine ringraziare a nome mio, del Club Italia e della Alfa Romeo:
Paolo Sonnino della Carrozzeria Sonnino che ci ha seguito come meglio non si poteva nella preparazione del prototipo che vi abbiamo presentato il 19 febbraio scorso.
Akrapovic :Partner tecnico

Marcello Pochettino



Marcello Pochettino
Strategic Consultant
Former Direttore Generale Maserati

Nel 1992 in qualità di responsabile Prodotto Lancia ha svilluppato la Lancia Delta HF Integrale "Club Italia", una limitatissima (15 vetture) ed esclusiva serie speciale della Lancia Delta HF Integrale Evoluzione 16 numerate e personalizzate appositamente per il Club Italia.
Concept: mettere "l'abito da sera" ad una vettura che aveva vinto 6 campionati del mondo rally sottolineandone la duttilità ed eleganza.
Nuova Carrozzeria Sonnino & C. srl
Via Fabio Filzi 62 - Bienate di Magnano (Milano) - E-mail: ncs1@hotmail.it

La società da diversi anni si occupa prevalentemente di restauri di vetture storiche e di prototipazioni.
Oltre ai Clienti privati collezionisti di auto d'epoca e vetture sportive, recentemente ha restaurato le vetture Alfa Romeo 8C Le Mans e la Giulietta Tz 1 per il Museo Storico Alfa Romeo.
Collabora altresì da diverso tempo con la Società Zed Milano srl (Zagato).
Partecipa infine nella Loson Compositi, Società che si occupa delle lavorazioni in carbonio per i Clienti che operano nei settori aeronautico, automobilistico e nautico (Alenia - Augusta Westland - Harken - Protoscar).

AKRAPOVIČ
Akrapovič d.d - Malo Hudo 8a - 1295 Ivančna Gorica - E-mail: info@akrapovic.com

Un pioniere nel suo campo, Akrapovič è ampiamente riconosciuta come una Società altamente innovativa nella tecnologia dei materiali. Il marchio è sinonimo di design di altro livello, miglioramento delle prestazioni e la creazione di un suono di scarico profondamente risonante e inconfondibile. I prodotti della società sono progettati e realizzati per moto e auto ad alte prestazioni da una forza lavoro appassionata e altamente qualificata di oltre 500 dipendenti con le ultime tecnologie, processi e materiali più pregiati. Il reparto corse R & S lavora con decine di squadre corse. Oltre 80 campioni del mondo hanno già fatto affidamento sui sitemi di scarico Akrapovic. E questo è solo l'inizio di un lungo viaggio emozionante.





Lancia Delta HF Integrale "Club Italia"

Una limitatissima, esclusiva serie speciale della Lancia Delta Hf Integrale Evoluzione 16V è stata realizzata nel ’92 per il Club Italia.
Si tratta di 15 vetture numerate e personalizzate appositamente per il Club Italia dalla Lancia, che per la prima volta nella sua storia ha deciso di sviluppare una simile, importante iniziativa. La Delta Integrale Hf “Club Italia” nasce sulla base della filosofia del Club ed in perfetto accordo con le finalità di promozione dell’immagine dell’auto italiana nel mondo.

Questa particolare versione della vettura si distingue per una serie di modifiche rispetto alla vettura di serie, che riguardano all’esterno il colore nel tipico blu scuro Lancia e la personalizzazione con due stemmi in smalto del Club. Interamente spicca l’adozione di sedili “Recaro” di tipo più avvolgente rispetto a quelli usati di normale impiego rivestiti, come tutti gli elementi di finitura, in pelle Cannolly di colore bordeaux con il marchio “HF” termo impresso. Dal punto di visto tecnico il particolare più singolare della Delta “Club Italia” è il pulsante di avviamento, posizionato su una piastra di fibra di carbonio.
Nella sua ottica è stata modificata la leva del cambio, ora dotata di un pomello nero sferico e di cuffia ribassata, alloggiata anch’essa su di un supporto in fibra di carbonio.
Nuovo anche il bocchettone di rifornimento con ghiera in alluminio a vista. Nel vano motore spiccano il coperchiodelle punterie verniciato con i classici colori giallo-blu delle Fulvia Hf degli anni ’70 e l’adozione di una barra di collegamento tra i duomi delle sospensioni. Ognuna delle 15 Delta Integrale “Club Italia” reca due targhette, poste vicino al cambio e nel vano motore, che identificano la serie speciale limitata, la numerazione progressiva di costruzione e l’abbinamento fra il nome Lancia e quello del “Club Italia”. La targa posta nel vano motore è inoltre personalizzata con il nome del possessore della vettura.

La realizzazione di questa esclusiva serie limitata effettuata dalla Lancia per il “Club Italia” rappresenta un importante omaggio alla Delta, la vettura che più di ogni altra ha contribuito alle affermazioni dello sport automobilistico italiano negli ultimi anni (5 Campionati del Mondo rallies e 3 Campionati del Mondo piloti!) e quella che meglio ha saputo “esportare” nel mondo il prestigioso tecnologico della nostra industria.





Ducati Monster 900 "Club Italia"

Il concetto di estendere al motociclismo la filosofia del Club Italia è stato un fatto naturale.
Da sempre il Club è portabandiera nel mondo dell’auto italiana, ora lo è anche per la motocicletta. La Ducati ha infatti prodotto nel ’95 una serie personalizzata limitata a 36 moto del modello Monster 900, con il contributo determinante Di Piero Ferrari.

Il “mostro” della casa emiliana è già stato classificato come il prodotto motociclistico status symbol degli anni ’90. La sua nascita ha dettato una nuova filosofia stilistica nel settore: vera regina fra le “naked bike”, tanto attuali e di moda sia in Europa che in America. La Ducati M900 Club Italia presenta, oltre soluzioni tecniche estremamente sofisticate tipiche del marchio – il noto bicilindrico a “L”, il telaio a traliccio e la distribuzione desmodromica – una verniciatura esclusiva ad alcune parti derivate direttamente dall’esperienze delle corse.





Bianchi "Club Italia"

Dopo un lungo periodo di gestazione, ma proficuo per la messa a punto, è stato presentato il progetto BIANCHI - CLUB ITALIA, che vuole rendere omaggio ad una bicicletta che, come è ben noto, è un esempio più unico che raro dell'eccellenza della creatività e della tecnologia italiana del mondo.

Il marchio Bianchi è molto più di un semplice che un semplice capitolo nella storia della bicicletta italiana e mondiale è piuttosto parte integrante di essa, fino ad assurgere al rango di simbolo, il più importante in termini di prestigio e valore. Nei suoi 114 anni di vita la Bianchi ha legato i suoi grandi successi al mondo della corse, che nelle diverse epoche ha visto trionfare: Tommaselli, Girardengo, Coppi, Gimondi, Argentin, Bugno, Berzin, fino all’eroe di oggi Marco Pantani. L’innovazione tecnologica è andata di pari passo con le cronache sportive, basti citare le bici destinate al Corpo dei bersaglieri, caratterizzate da copertoni di grande sezione, telaio pieghevole e sospensioni da ambedue le ruote: un’antenata delle moderne Mtb destinate però ad un uso pacifico.

Pablo Picasso disse della bicicletta Bianchi, di cui teneva un modello nello studio di Villarius: “Una delle sculture più belle e più pure, le cui linee sanno esprimere la forza e il dinamismo di un toro nell’arena”.

Tre modelli da Club I modelli sviluppati sono tre e corrispondono a tre diverse destinazioni d’uso: CITY BIKE BIANCHI – CLUB ITALIA nelle versioni per uomo e donna, per un turismo sportivo da città e da campagna; MTB BIANCHI – CLUB ITALIA particolarmente amata e adatta ai giovani, classica bicicletta da cross-country; CORSA XL ALUMINIUM SLOOPING BIANCHI – CLUB ITALIA la bicicletta che utilizza le stesse tecnologie usate da Marco Pantani.

Le biciclette portano il logo del Club e su apposita targhetta è inciso il nome del proprietario ed un numero progressivo, attribuito per estrazione. Le biciclette hanno in dotazione un cavalletto per la sosta. Sono state assemblate presso il Reparto Corse di Treviglio e costruite singolarmente secondo le misure antropometriche di ciascun richiedente.




Fiat Barchetta "Club Italia"

La Fiat ha realizzato in esclusiva, seguendo gli input dettati dai Soci del Club Italia, una serie limitata e numerata di spider Fiat Barchetta.
La Fiat Barchetta nell’allestimento dedicato al Club è contraddistinta da tanti particolari speciali. Innanzitutto i colori, che sono il blu Swaters per la parte superiore ed il verde pino per quella inferiore con una selleria in color cuoio naturale. Le due tinte, che conferiscono alla Barchetta una grande personalità, sono le stesse della Barchetta Ferrari 166M a suo tempo esposta nel Museo d’arte Moderna di New York.

Questa vettura, della quale l’attuale spider Fiat riprende il nome, appartiene ora a Jacques Swaters, importante collezionista belga e curatore della galleria Ferrari. Tra gli altri dettagli che rendono unica la versione, ci sono i cupolini aerodinamici dietro i poggiatesta, la cornice della strumentazione in alluminio come la pedaliera sportiva, la tela della capote di colore beige chiaro, il “tonneau cover” in tela, gli stemmi “Club Italia” (due laterali, uno posteriore) e le targhette di personalizzazione. Sono due, situate una nel vano motore, l’altra dietro la leva del cambio, e riportano il numero progressivo e il nome del proprietario.
A queste dotazioni esclusive si aggiungono quelle di serie come l’airbag per il guidatore, l’idroguida, il climatizzatore, l’autoradio con antenna elettrica, i fendinebbia e le ruote in lega della Linea Accessori Fiat, oltre al volante e al pomello della leva del cambio in pelle nera.